1. Obiettivi

 

 Gli obiettivi che ci proponiamo di raggiungere con le nostre visite sono i seguenti:

 

·        Mostrare ai nostri ospiti il processo di produzione del latte, ovvero quali sono le fasi che precedono lo stoccaggio quotidiano del latte nella cisterna frigo.

·        Far conoscere il ciclo di vita del bovino da latte, dalla nascita della vitella al momento del parto e di conseguenza dell’inizio della produzione di latte.

·        Permettere ai nostri utenti di capire l’organizzazione di una moderna  azienda locale di allevamento di vacche, con una produzione cerealicola tipica del Nord Ovest d’Italia.

·        Aiutare i nostri ospiti ad apprendere nozioni basilari di caseificazione al fine di produrre formaggi in casa.

·        Aiutare i nostri ospiti a riconoscere e distinguere le piante coltivate e spontanee presenti sui nostri terreni e a riconoscerne le loro proprietà.

 

   2. Metodologia

   

 I laboratori proposti sono tutti basati sull’apprendimento attivo.

In particolare le visite verranno organizzate seguendo queste fasi di lavoro:

  1. Accoglienza: ha la finalità di favorire la conoscenza reciproca qualora necessaria e la conoscenza con l’operatore che seguirà il gruppo lungo il percorso didattico.  Inoltre verranno messe a fuoco le aspettative dei visitatori e verrà fatto il punto sulle loro conoscenze pregresse circa i temi trattati, in tal modo la guida avrà la possibilità di fare interventi maggiormente mirati alle esigenze degli ospiti.
  2. Visita guidata: percorso guidato nella stalla o sui terreni dell’azienda, realizzata sempre in piccoli gruppi e in condizioni di sicurezza.
  3. Esperienza pratica:  gli ospiti avranno la possibilità di partecipare ad alcune attività di cura degli animali,  di caseificazione, di semina.
  4. Bilancio dell’esperienza svolta: in quest’ultimo momento l’operatore guiderà i partecipanti in un’ attività di sintesi e rielaborazione dei temi affrontati, mediante l’utilizzo di filmati, diapositive, attività grafico pittoriche e di manipolazione. Qualora non ci sia il tempo per questa attività, l’azienda fornisce agli  insegnanti alcuni materiali per terminare questi lavori a scuola.

 

 

 

 

  3. Destinatari

 

    Le attività proposte si rivolgono a persone di tutte le fasce di età. Il responsabile didattico si impegna ad adeguare la metodologia di lavoro sulle esigenze dei visitatori in termini di età, capacità di comprensione, conoscenza degli argomenti trattati e durata della visita, mediante precedenti incontri con i referenti dei gruppi.

    Abbiamo riservato particolari attenzioni alla fascia di età compresa tra i 2 e i 10 anni:

Per quanto riguarda i ragazzi delle scuole medie e superiori, il programma della giornata verrà concordato con le insegnanti, tenendo presente il progetto in cui viene collocata la visita didattica e adeguando le nozioni che verranno trasmesse, sulla base delle conoscenze scientifiche degli alunni.

 

I nostri progetti possono essere annuali e pertanto strutturati nelle seguenti fasi:

  1. Visita aziendale in autunno.
  2. Interventi di nostro personale esperto a scuola al fine di approfondire tematiche particolari, in sintonia con i programmi scolastici.
  3. Visita aziendale in primavera.

Questi progetti permettono ai ragazzi di conoscere e sperimentare la stagionalità  dei lavori agricoli e vedere la crescita delle piante da loro  seminate.

 

 4. Percorsi Didattici

 

 

Alla fonte del latte: in questo percorso l’ospite sarà guidato nella scoperta delle fasi di vita del bovino da latte e del processo di mungitura e stoccaggio del latte. Se lo desidera potrà partecipare alle attività di cura dei vitellini.

 

 

 

  

 

IL CICLO DELLE PIANTE: percorso guidato nei terreni dell’azienda per vedere  a seconda delle stagioni, la semina, la crescita e mietitura dei cereali, familiarizzandosi anche con i macchinari utilizzati.

Inoltre il visitatore, se interessato potrà imparare a distinguere i semi di mais, orzo, cotone, erba medica, e a conoscere il loro utilizzo e proprietà nell’alimentazione bovina.

 

PRIMO SALE, BURRO E RICOTTA: in questo percorso il visitatore imparerà i segreti per la realizzazione domestica di  questi prodotti,  a partire dal latte appena munto.

 

MANIPOLAZIONE DELLO YOGURT  programma speciale riservato ai bambini dell’asilo nido e del primo anno di scuola dell’infanzia.

In condizioni di sicurezza igienica, i bambini  potranno prepararsi un delizioso spuntino a base di yogurt e cereali da mangiare lavorando!

 

IL SAPORE DELLO YOGURT programma consigliato per ragazzi delle scuole medie e superiori. I ragazzi avranno modo di produrre un vasetto di yogurt che poi porteranno a casa. Scopriranno le differenze tra produzione domestica, artigianale e industriale dello yogurt. Verranno spiegate le caratteristiche dello  yogurt intero e magro, naturale e con gusti. Verrà insegnato loro a leggere le etichette.

 

  

 

 

 IL GIARDINO DEI SEMPLICI, percorso nei nostri terreni alla scoperta delle piante presenti coltivate e spontanee, delle loro proprietà, dei loro fiori e frutti.

 

 

  

 

 

 

 

 5. Costi

 

I nostri costi sono comprensivi di:

-costo operatori qualificati

-costo materiali e attrezzature

-materiale didattico

-costi di assicurazione

-omaggio per ciascun partecipante.

 

I nostri prezzi sono:

- 6 euro a persona per la mezza giornata (2 attività)

- 8 euro a persona per la giornata intera (3 attività)

- 7,30 euro a persona per giornata intera con 2 attività, gelato oppure yogurt o budino e uso dello spazio attrezzato per gioco libero al pomeriggio.

Per gruppi poco numerosi il costo minimo della visita è 100 euro

 

E’ obbligatoria la prenotazione delle visite.

Il costo  viene calcolato sul numero di persone prenotate.

 

 E’ prevista la possibilità di pranzare al sacco, utilizzando gli spazi predisposti per la sosta e i giochi all’aria aperta. Inoltre l’azienda dispone di spazi chiusi da utilizzare in caso di maltempo.

 

L’azienda organizza le visite anche per gruppi non scolastici, il costo minimo della visita è 100 €, comprensivi di degustazione.

  

 

 

    Questo progetto è stato realizzato da Alessandra Cagnassi psicologa e responsabile didattico di Cascina Ceraglio.